top of page

ART | RENT

CHRIS PAPAVERI VR.jpg

NUMA ART | RENT. COS'È?
La modalità del “noleggio” di opere d'arte è già largamente diffusa nelle metropoli statunitensi, nel mondo anglosassone e nei paesi del nord Europa: NUMA si colloca come riferimento per l'Italia settentrionale per la diffusione di questa buona pratica, forte di una consolidata finezza curatoriale, di un elevato pragmatismo allestitivo e di un ventaglio di tutto rispetto di artisti, che spaziano dalla pittura alla scultura, dall'installazione ad opere su carta (fotografia, incisione etc), dal video d'autore al suono.

 

Lontana dall'estetica sgonfia che vuole “l'arte per l'arte”, NUMA intende invece porsi in ascolto del mondo produttivo mettendo al centro della questione le competenze specialistiche e trasversali che competono all'arte  e che aggiungono “valore” estetico ed umano agli ambienti, siano essi uffici o attività commerciali (alberghi, ristoranti etc), aumentandone non solo la “godibilità” ma rendendoli ambienti esclusivi e meritevoli di essere vissuti.

Nel link che segue è riportato, come esempio ed a titolo informativo, un progetto ART | RENT di NUMA: NIN art project

 

PERCHÈ? E QUALI SONO I VANTAGGI?

NUMA collabora esclusivamente con artisti professionisti e conosce a fondo, rispettandolo, il “sistema dell'arte”. In questo mondo accade sovente, in maniera più che legittima, che le opere – vissute a ragione come investimenti economici – vengano relegate in magazzini e depositi privati, come “tesori in cassaforte”. Se questa pratica, giustificata, è l'altra faccia della medaglia del “collezionismo classicamente inteso” (che comunque nutre e sostiene le attività autoriali) per onestà va ammesso che non è l'unica strada percorribile.

L'arte, intesa come “vettore” può essere un fattore moltiplicante di valore: le pareti di un ufficio o di un qualsiasi luogo aperto (o chiuso) al pubblico possono diventare strumento di un racconto interiore, emotivo e culturale che nutre e stimola le persone, attivando nuove relazioni e visioni inedite.

E proprio qui si apre un'opportunità: la possibilità di una rotazione periodica dei pezzi artistici rinnova non solo lo spazio ma anche le traiettorie di pensiero delle comunità che lo frequentano.

Proprio in questi casi NUMA è pronta ad ideare progetti curatoriali ad hoc di noleggio delle opere, sollevando la proprietà dall'acquisto dei pezzi stessi.

 

COME FUNZIONA?

NUMA ragiona in termini di sostenibilità e fattibilità del progetto, adottando un metodo chiaro che prevede, necessariamente, dei punti di confronto con il Cliente e mettendo a disposizione dello stesso tutto il suo know-how, frutto di esperienze pluriennali nel campo dell'arte e di una rete trasversale di contatti con professionisti del settore.

 

Il percorso è snello e funzionale e prevede i passaggi che seguono:
 

  • Ascolto attento della richiesta e delle finalità previste dal Cliente

  • Analisi preliminare e match up dei Professionisti e degli Artisti

  • Analisi tecnico – attuativa. Definizione del progetto curatoriale e layout allestitivo

  • Formulazione al Cliente della proposta “su misura” da parte di NUMA con relativo preventivo

  • Ridiscussione, se previsto dal Cliente, del progetto

  • Stipula del contratto

  • Project management NUMA e attuazione del progetto (spedizione ed allestimento delle opere)

  • Comunicazione e restituzione di feedback da parte di NUMA.

 

Condivisione d'intenti, pragmatismo ed alta efficienza sono i tratti distintivi che NUMA mette in campo e che chiamano in causa – sempre – Petra Cason Olivares in prima persona.

 

QUANTO COSTA?

I progetti NUMA ART | RENT nascono dall'intenzione iniziale del Cliente, che ne indica le finalità e le forze economiche previste per attuarli: con lealtà e senza forzature viene formulata la proposta che nasce prevedendo già un confronto fondativo.

Dal punto di vista metodologico NUMA, operando con artisti professionisti presenti sul mercato nazionale ed internazionale e – non di rado – già forti di esperienze museali, applica una modalità analitica che prevede una percentuale mensile sul valore di riferimento dell'opera, che varia dal 5% al 7%. Gli ART | RENT sono pensati per un arco temporale che varia dai 6 ai 18 mesi ed alla stipula del contratto vengono determinate modalità e costi sia per quanto riguarda il trasporto che per quanto compete all'assicurazione delle opere.
 

VERSO UN COLLEZIONISMO RESPONSABILE

Al risparmio economico si lega la libertà di non dover necessariamente acquistare a titolo definitivo l'opera: qualora questo risultasse essere il desiderio finale, il costo del noleggio verrà proporzionalmente detratto come previsto dal contratto. Questa modalità permette di testare l'opera ed acquisirla, eventualmente, solo se veramente convinti, percorrendo la strada di un collezionismo responsabile.

 

NUMA ART | RENT è quindi un sentiero attuativo che lascia aperte tutte le possibilità dell'arte e che intende mettere al centro l'opera come catalizzatore di incontro, coinvolgimento emotivo ed intellettuale delle persone, in senso trasversale e senza preclusioni, intendendo l'arte come “necessaria ovunque”.

Opera in evidenza: 'Papaveri' by Christian Manuel Zanon | Photo credits: Michele Alberto Sereni 

bottom of page