LIBRO D'ARTISTA

iltempoamaninude-023.jpg

Il libero e cosciente – e perché no, rapsodico – fluire di pensieri, visioni e chimere utopiche è per NUMA tanto un pungolo quanto un punto prospettico di fuga e di ri-definizione della realtà.

Sulla base di queste spinte agli Artisti viene concessa “carta bianca” permettendo loro di scalfire il silenzio con un segno, una parola o un discorso mai sottoposti ad una supervisione editoriale: il libro può assumere la conformazione dettagliata di vera e propria opera d'arte, nondimeno può essere supporto essenziale per un flusso di idee e sensazioni, brani inediti della vita interiore dell'autore e cortocircuiti con il luogo comune.
Mettendo al centro la preziosità irriducibile anche del “non detto” degli artisti, NUMA promuove in termini radicali la diffusione, mediante il Libro d'Artista, di traiettorie libere e sperimentali dell'intelligenza artistica, come contributo fondativo, deviante e stimolante per la comunità.